Anagrafe tributaria

Si tratta di una baca dati utilizzata per la raccolta e l’elaborazione relativi alla fiscalità di tutti i contribuenti italiani. 

Anagrafe tributaria cos’è?

Ogni informazione contenuta nell’anagrafe tributaria corrisponde a una operazione, nonché a un soggetto. Il soggetto può essere una persona fisica, una persona giuridica, una società, un’associazione, o un’organizzazione di persone o di beni prive di personalità giuridica. Ogni soggetto è identificato tramite Codice Fiscale o Partita Iva. L’insieme di tutti i dati forma il complesso dell’archivio anagrafico dei codici fiscali e delle partite IVA.

Anagrafe tributaria come funziona?

I dati sono raccolti grazie alle denunce e alle dichiarazioni dei redditi oltre ad altri flussi dati come le comunicazioni obbligatorie o gli aggiornamenti dei comuni dai soggetti d’imposta e dagli accertamenti effettuati. Qui sono inoltre raccolte tutte le informazioni, le notizie e i dati ritenuti importanti per scopi tributari.

Quali sono le sue funzioni?

I dati raccolti nell’anagrafe sono utilizzati per assicurare lo svolgimento dei seguenti obiettivi:

  • Essere una fonte informativa anagrafica, finanziaria e fiscale;
  • Valutare i rischi;
  • Ricoprire il ruolo di strumento per ogni attività svolta dalle amministrazioni finanziarie;
  • Accertare il controllo finanziario finalizzato al contrasto dell’elusione e dell’evasione fiscale;
  • Contrastare il riciclaggio, la criminalità organizzata, il finanziamento al terrorismo internazionale, le frodi contro l’Unione Europea e in materia doganale e il traffico internazionale di stupefacenti.

In aggiunta l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza per effettuare i dovuti controlli e accertamenti, si avvalgono anche di un’altra serie di dati come partite IVA, redditometro, esterometro, risparmiometro, corrispettivi e fatture elettroniche.